Lenti ultrasottili per miopia elevata e per altri difetti visivi.

avatar

Pubblicato da Roberto Comitangelo - 01 settembre, 2017

header-picture

Lenti ultrasottili per miopia elevata e per tutti gli altri difetti visivi

Lenti ultrasottili per miopia elevata e per tutti gli altri difetti visivi - Lenti per miopia, astigmatismo e ipermetropia che non rimpiccioliscono l’occhio.

Per quale motivo conviene usare delle lenti a spessore ridotto? Perché gli occhiali spessi costano sempre così cari e come posso evitarli? Quali sono i vantaggi nell'utilizzare quelle lenti per miopia che non rimpiccioliscono l'occhio?

Non rinunciare ad essere più bello/a per colpa dei tuoi occhiali goffi! Concediti dei bei occhiali ultrasottili!

Forse non tutti i portatori di occhiali ci tengono ad essere alla moda. Ma chiunque di loro ritiene che sia importante almeno avere un ottimo comfort visivo.

Quante volte ci è capitato di pensare che il potenziale del nostro fascino sia compromesso da quei terribili occhiali spessi che rimpiccioliscono l’occhio fino a quasi farlo scomparire. Beh da oggi possiamo finalmente appendere al muro tutte le nostre lenti che sembrano dei fondi di bottiglia. Prepara una bella scatola dei ricordi e spediscila con all’interno i tuoi vecchi occhiali al più vicino museo vintage! Forse te li pagheranno persino!

 Lenti-graduate-sottili-occhiali-cover.jpg

Lenti ultrasottili per miopia elevata e per tutti gli altri difetti visivi

Per quali difetti della vista si possono ottenere queste tipologie di lenti? In realtà per tutti; elenchiamo qui sotto i più noti:

  • - MIOPIA:Per la miopia, si usavano solitamente quelle lenti che sono più spesse ai bordi. Più la miopia è elevata e più si creerà il cosiddetto effetto a cerchi concentrici 
  • - IPERMETROPIA:Per l’ipermetropia si usavano invece quelle lenti che sono più spesse al centro. Più l’ipermetropia è elevata più sarà notevole l'effetto dell’occhio ingrandito. Questi occhiali sono notevolmente pesanti questo può spesso dare problemi a chi li deve portare.
  • - ASTIGMATISMO:Funzionano con gli stessi principi delle due precedenti ma si distinguono da essi per la loro costrizione torica.

L’ottica ha fatto passi da gigante nell’ultimo decennio e questo ha permesso che persino i portatori di miopia superiore a 9 di diottria possano oggi permettersi finalmente di usare anche loro delle lenti sottili.

Come infatti racconta wikipedia: 

 “Le lenti asferiche sono utilizzate spesso come lenti per occhiali. Queste sono solitamente progettate per essere più sottili e dare una distorsione dell'occhio dell'utilizzatore minore vista dalle altre persone, con un conseguente miglioramento estetico. Nelle lenti per miopi la curvatura della lente si inspessisce verso il bordo della lente mentre in caso di ipermetropia la curvatura si appiattisce verso il bordo. Gli occhiali dotati di lenti asferiche permettono di costruire lenti più sottili (miglioramento delle performance visive) e piatte senza peggiorare le caratteristiche ottiche”

Il fatto che le lenti siano spesse o meno non comporta solo delle conseguenze estetiche ma persino tecniche. Per quanto la lente spessa possa mettere bene a fuoco, è comunque fuori discussione che tutto ciò che ci circonda viene percepito in maniera alterata e quindi la realtà esterna viene parzialmente modificata.

Nel caso della ipermetropia si avrà una visione in primo piano ingrandita mentre in secondo piano più distorta.

Nel caso della miopia, invece, dove le lenti erano solitamente spessissime ai bordi, la visione in generale risulterà più rimpicciolita e il campo visivo fortemente limitato.

Leggi il nostro approfondimento su: "come-correggere-migliorare-la-miopia"

Molto spesso infatti sia l’ottico che il cliente tendono a sottovalutare la qualità della lente per dare più importanza alla montatura e all’estetica in generale.Questo comporta che il comfort visivo risulti compromesso dal momento che sono state scelte delle lenti davvero molto economiche.

Fino a qualche anno fa le lenti dei portatori di miopia erano generalmente costruite con i bordi più spessi della parte centrale creando così quello che viene chiamato “effetto fondo di bottiglia” e l’occhiale in se risultava persino pesante e fastidioso da portare tutto il giorno.

In pratica oggi giorno, con le tecniche di molatura sempre piú all'avanguardia si riescono a creare lenti sottilissime senza rinunciare al loro effetto prismatico e/o diottrico. Così si ottengono i migliori occhiali per miopia sottili.

Lenti ultrasottili per miopia elevata e per tutti gli altri difetti visivi - Come vengono studiati gli occhiali per miopia sottili

In tutta questa procedura vi sono alcuni aspetti fondamentali della lente che vanno presi in considerazione uno ad uno: 

  • - La sua smussatura
  • - La precisione nel centraggio
  • - Il materiale di cui è composta
  • - Il suo effetto diottrico e prismatico
  • - La sua tipologia (progressiva, monofocale, bifocale)

Poi al momento della sua riduzione vi sono alcuni parametri che vanno ben valutati

  • - Indice di rifrazione

L'indice di rifrazione tiene in considerazione dello spessore, della curvatura e della trasparenza. L'indice di rifrazione è inversamente proporzionale allo spessore della lente quindi maggiore sarà il suo valore migliore sarà il risultato estetico delle lenti

  • - Forma della lente

Al giorno d’oggi si consigliano quasi sempre quelle asferiche e quelle bi-asferiche

La loro funzione è quella di contenere gli spessori e la curvatura delle lenti che si crea in seguito alla loro gradazione. Il campo visivo è infatti migliorato perché la parti laterali periferiche non vengono più distorte. La vista risulta persino più nitida.

  • - Materiale

Genericamente le lenti vengono costruite in vetro e quindi a base di silicio o con materiali organici, come nel caso di quelle infrangibili che sono costruite sulla base del carbonio Lo spessore della lente è notevolmente ridotto quando vengono impiegati materiali tipo il lantanio. Le lenti a spessore ridotto in questo materiale hanno un indice ancora più sottile delle lenti in CR indice 1.5. In ogni caso consigliamo vivamente quelle a refrazione elevata

Alcuni esempi

  • - Lenti classiche CR39 con indice 1,5: pesano la metà di quelle in vetro e sono adatte alle guida in qualsiasi ora della giornata, anche a quella notturna. Sono adatte in situazioni di diottrie da +3.00 a -3.00.
  • - Lenti classiche PLUS con indice 1,56 : sono come le precedenti e si differenziano solo per il fatto che sono ancora più sottili del 15%. Sono adatte in situazioni di diottrie da +4.00 a -4.00.
  • - Lenti sottili con indice 1,60: Sono più sottili del 30% per niente cerchiate e completamente trasparenti. Sono adatte in situazioni di diottrie da -3.00 a -6.00. E da +2.00a +6.00.
  • - Lenti extra sottili con indice 1,67: Sono più sottili del 40 %. In questo caso l'occhio non è più deformato e quindi comincia a vedersi l’effetto estetico in maniera davvero apprezzabile. Sono adatte in situazioni di diottrie da -4.00 a -12.00 diottrie e da +3.00 a +8.00
  • - Lenti ultra sottili con indice 1,74: Sono più sottili addirittura del 50 % , spesse quasi come quelle in Titanio e quindi leggerissime. Donano efficacia, trasparenza ed estetica al 100%, non danno assolutamente nessun tipo di problema dalla protezione dei raggi UV-A e UV-B  e possono essere usate alla guida in qualsiasi condizione di luce.Sono adatte in situazioni di diottrie da -6.00 a -18.00 e da +5.00 a +16.00 diottrie.

Altre possibili lenti sono quelle infrangibili asferiche, quelle raccordate, quelle in lantanio e quelle in titanio.

Noi di occhiali24.it sappiamo consigliarti sulla scelta delle tue lenti

Che vantaggi ho quindi se utilizzo le lenti a spessore ridotto?

In generale, quindi, se ti sei chiesto quali possano essere i vantaggi nel sostituire i tuoi vecchi occhiali spessi con delle moderne lenti a spessore ridotto possiamo sicuramente risponderti affermando che non è solo l’estetica a farla da padrona ma anche il loro peso e la loro adattabilità. Inoltre i materiali di cui sono composti offrono un’ottima resistenza al calore ed agli urti, nonché la loro efficacia nel rifrangere la luce.

Le lenti in plastica con alto indice di rifrazione del tipo 1,74 sono quelle che solitamente costano di più. Se dovessero stranamente rivelarsi problematiche varrebbe allora la pena di provare quelle in policarbonato, anche se, per la sua composizione, è un materiale fortemente sensibile ai graffi e alla rottura in caso di urti o cadute.

Ci auguriamo che questo articolo sui vantaggi delle lenti ultrasottili per miopia elevata e per tutti gli altri difetti visivi

ti sia piaciuto. Condividila sui social se pensi che possa essere utile anche ai tuoi amici!

Visita il nostro sito occhiali24.it

Per la stesura di questo articolo ringraziamo le seguenti fonti ispirative:

Ottica dettaglio

Il mio amico ottico

Nau

Oftal

Lenti in contatto

Ottica de Giglio

 

Topics: combattere difetti visivi, occhiali per miopia

Offerte Occhiali Progressivi >

Recent Posts